fbpx

Quale Trekking?

Apr 10, 2019 | News, trekking

Orientarsi nella scelta di un trekking

 

Da quando mi sono specializzato nell’organizzare trekking, li ho sempre mentalmente suddivisi in 4 categorie.

Leggendo questo post imparerai a scegliere quale tipo di trekking fa per te. A cavallo, in bicicletta o a piedi poco importa.

Quando il cavallo o i propri piedi erano il mezzo di locomozione per eccellenza, ogni strada o sentiero erano provvisti di locande e poste per far riposare viandanti, cavalli e cavalieri.

Oggi tutto ciò è scomparso e di conseguenza un viaggio a piedi, in sella o in bicicletta fatto come si faceva una volta è tremendamente più complicato.

Occorre quindi stabilire in anticipo come si vuole affrontare un trekking, soprattutto se in autonomia o con assistenza esterna.

In Autonomia significa percorrere il trekking con le sole proprie forze. Puoi dormire all’addiaccio o in albergo a 5 stelle, puoi pranzare al sacco o in trattoria ma la vera differenza sta nel trasporto dei bagagli che sarà rigorosamente sulle proprie spalle o sulla schiena del cavallo.

Un Trek Assistito si differenzia per la presenza di un’auto a seguito dedicata al trasporto dei bagagli e all’assistenza dei partecipanti.

In base a queste due sostanziali differenze, il trekking potrà essere più economico e avventuroso oppure più semplice e comodo.

Ora entriamo nel dettaglio per vedere quali sono i 4 tipi di trekking più comuni:

Trekking Assistito: è il trekking più richiesto. Al seguito della carovana c’è un pick-up o un furgone per l’assistenza e il trasporto bagagli. Occorre quindi includere nei costi del trekking anche i costi di tale servizio. Ovviamente si perde la poesia del percorrere la strada come una volta ma si ha un indubbio vantaggio nel viaggiare leggeri. Questo tipo di trekking può essere affrontato da persone di qualsiasi età ed esperienza. Il percorso e le soste sono pianificate meticolosamente per ridurre gli imprevisti al minimo. È un trekking che può essere effettuato a cavallo, in bicicletta o a piedi in qualsiasi periodo dell’anno.

Trekking in autonomia con Basto: i bagagli, non più ridotti all’essenziale (senza però esagerare), vengono trasportati da un cavallo o un mulo caricato con un basto. È un trekking che può essere fatto sia a piedi che a cavallo (non in bicicletta). Si può arrivare ad una dozzina di partecipanti e può essere effettuato tutto l’anno. È un trekking che garantisce un buon comfort pur mantenendo la purezza del percorrere la strada in autonomia senza alcuna assistenza esterna, anche se talvolta il cavallo con il basto può essere d’impaccio. Anche in questo caso occorre spalmare sui partecipanti i costi del cavallo e dell’attrezzatura dedicati al trasporto.

 

Autonomia Pura: è un trekking rigorosamente per esperti, tendenzialmente estivo, dal percorso non necessariamente pianificato e praticato individualmente o a coppie anche su lunghe distanze, mentre per percorsi più brevi anche da piccoli gruppi (massimo 3/5). Ogni partecipante deve portare in spalla o in sella i propri bagagli ridotti all’essenziale ed eventualmente anche il necessario per il pernottamento. Se si tratta di un trekking in sella, ad ogni sosta occorre trovare cibo per i cavalli facendoli pascolare in un prato o chiedendo di volta in volta del fieno a qualche agricoltore. Occorre avere un buono spirito di adattamento in quando gli imprevisti potrebbero essere numerosi. È un trekking che può essere effettuato a cavallo, in bicicletta o a piedi.

Trekking in Autonomia Pianificato (o trekking semi-assistito): si differisce dal Trekking in Autonomia per la pianificazione del percorso dove ad ogni sosta il cibo per i cavalli è fornito da strutture preventivamente contattate o dove in precedenza l’organizzatore del trek ha portato qualche balletta di fieno. È possibile quindi aumentare leggermente il numero dei partecipanti.

 

Arrivati questo punto, dovresti avere una idea più chiara su quale tipo di trekking fa per te.

Nella foto sotto troverai alcuni trekking che ho disegnato e percorso a cavallo.

Ti saluto facendoti una domanda e chissà magari ci vedremo presto.

In base alle tue preferenze, che tipo di trekking è più nelle tue corde?

Se ti va di rispondere puoi lasciare un commento oppure scriverci qui.

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!